AZZURRI ORIZZONTI L’Amore, IlViaggio, La Guerra – versi diversi

Sulla piattaforma Amazon è disponibile la raccolta completa e singola per capitoli. Si può scaricare in formato Kindle eBook e disponibile anche in cartaceo.Puoi consultare un’anteprima. Grazie fin d’ora del tuo download.

 

 

 

 

 

 

 

VERSI DIVERSI Nota dell’Autore

Il Viaggio, L’Amore, La Guerra
Volendo potete leggere, stampare, copiare, farne uso senza limiti, ovviamente criticare, cestinare, TUTTO GRATIS. Qualsiasi cosa ne farete, ne penserete in bene o in male in stima o in disprezzo, purché abbia prodotto una vostra qualsiasi reazione oltre l’indifferenza. Per ogni secondo dedicato ai versi, vi ringrazio. 

VERSI DIVERSI Il Viaggio,L’amore,La Guerra – anteprima

AZZURRI ORIZZONTI  ( L’ Amore )

A volte lontana a volte vicina sei come  luce che dirada la nebbia

A te che hai seguito i miei passi da sempre

a te che mi segui nel mio eterno vagare

ancora ti chiedo esser giorni di luce quando l’ anima è al buio

illumina ancora con il tuo sguardo azzurro il mio strano cammino

incrocia i miei occhi che vedono ormai i lunghi orizzonti ormai troppo vicini

Conserva il ricordo del viaggiare con me nello spazio che il mondo non sa neanche dov’è.

VOLEVO DORMIRE ( Il Viaggio )

Tra le lame di luce già calde
Socchiudo gli occhi al primo mattino
Stanno potando gli alberi

La sento rombante la lama dentata
attacca i rami aumentando il suo urlo
Nella primizia dell’alba al risveglio
Stanno potando gli alberi

Il ramo si spezza di netto
e il motore affilato urla e singhiozza di più
Stanno potando gli alberi

Lo sento come un centauro instancabile
E romba più forte man mano che taglia
Stanno potando gli alberi

Bastardi.

CONTRODESIDERIO ( Il Viaggio )

Sono in attesa della fine di questa aria fredda e delle brine

Sono pronto al risveglio, allo sbocciare e all’aria fine

Sono pronto all’arrivo della luce grande delle roventi giornate e al calore forte

E nel mentre di questo desiderio vivo vorrei nell’attesa,

un po’  di foglie morte.

 LUCI DI DENTRO ( L’ Amore )

Volevo portarmi via un raggio di luce
Volevo darti il mio unico pezzo di sole rimasto
Ed ora il nostro scambio è esausto
Perché quell’astro ti acceca e riduce la vista
Un raggio di luna non acceca mai e alla mia luce
porterò la notte più buia per salvare i tuoi occhi
ma un raggio di luna non potrò mai possederlo.
E rimango da solo con un pezzo di sole circondato dal buio.

BATTENDO LA SELLA ( Il Viaggio )

Il denaro, ovunque lo trovo

Il lavoro, ovunque lo trovo

Il successo, ovunque lo trovo

La sconfitta e il dolore, ovunque li trovo

L’amore e il calore del corpo, ovunque li trovo

Vivo così sempre al galoppo,

Battendo la sella su questo destriero

Presto! un cavallo, ovunque lo trovo!

SOLDATI DISTRATTI ( La Guerra )

Cosa vuoi da me domandasti

Ciò che ogni uomo vorrebbe, cosa posso mai volere da te

La copertura del fianco, lo sguardo alle spalle

La mano a cui appoggiarsi se inciampo

che tu sia colei che piange se muoio

colei  che riporta  a casa mesto il dolore e  la mia bandiera

colei che difende la mia memoria e crede che la mia vita abbia avuto un senso

Voglio che tu possa darmi un solo motivo cosi che il mio ultimo sorriso

possa essere per te

Cos’altro posso volere da te se questo è tutto ciò che mi puoi dare.

QUANNO ME NE VACO ( dialetto napoletano )

Mmieze a sti margarite voglio fernì sta vita

Cu cchistu mare attuorno vulesse campà  l’urdeme juorno

E quanno me ne vaco,

A’tutto chillu munno ca’m’ha voluto bene

a’  tutta chella gente ca’ aggio tanto amato

Invece e’ tutte e’ lacreme, vulesse na risata.

RIBELLI ( La Guerra )

 Acre il sapore forte il dolore perdere tutto fuorché il suo onore

Vita di guerra vuol dire sconfitta, rimpianto e vittoria

Se sei prigioniero di un forte tiranno rimane nel cuore la tua libertà

Se sei incatenato dall’ignara plebe la sfamerai pagandole il pane

E tenendo la colpa di chi non ignora e sa bene

che mai passerà un vita  in catene

Allora alla cassa per questa miseria della sporca canaglia

di questa malforme disumana accozzaglia.

Senza arrendersi mai se pur anco colpito

fuggirà tra le ombre confuse  per difendersi ancora

Altre sponde l’ avranno per curar sì ferita  e non più questa terra ove vita è tradita

QUALCOSA DI MEGLIO ( L’Amore )

Veloci i miei giorni

Feroci gli istinti

Le folle impazzite la fame e l’invidia

Divisi da chi muove i fili del mondo

La voglia di sangue sovrasta la gioia

Di vivere e amare nei deserti di fuoco

Lasciamo alle spalle il male già fatto

Rubiamo del tempo per fare di meglio

Nel nostro orizzonte non ci sia solo guerra.

NAVIGARE ( Il Viaggio )

Issate le vele il vento ridonda indicando la rotta

Così senza meta fino a scorgere prossima terra ospitale

Il cuore che batte e che teme tempesta è senza conforto

Ma l’onda è mia amica risparmiando fatica il naviglio accompagna

Di sosta alla prora che solca la schiuma mi sembra cavalla che marcia al galoppo

Attendo il rossore di un vespro imminente animato da spema

di scorgere luci e varcare l’abbraccio più nuovo ed umano di un porto dormiente.

SINGLE ( Il Viaggio )

La pioggia riflette la luce di fanali ingialliti

I passi costanti in cerca di arrivi di nessuno che aspetta

Varcare la soglia di un regno modesto ove alberga il silenzio

E  ti sembra quiete.

Ma è silenzio di cose, di libri, di sedie, di ombre che parlano

aspettano per dirti all’unisono che sei ospite solo di questo silenzio.

 UN MERLO IN GIARDINO ( L’Amore )

Un chicco di grano è bastato stamani a chiamare un uccello sul giardino di casa

Era prima furtivo, impaurito dal gesto che non si aspettava da quell’essere strano

Poi vince il timore e becca l’ offerta di una mano discreta che conosce il rispetto

Come un prode straniero che arrivando dal nulla

quell’uccello mi è apparso ad ogni mattino

Ed un chicco di grano sarà pronto a pagare quella mano discreta che conosce l’amore.

. . . . continua . . . .

 

 

Chi sono

Fred Rimonta è lo pseudonimno di un viaggiatore che per molti anni ha scritto testi di comunicazione pubblicitaria, per la descrizione e il lancio sul mercato di destinazioni tuiristiche in tutto il mondo. Inoltre ha curato la redazione di campagne pubblicitarie e l’edizione di magazine-brochures professionali del mondo del turismo. Svolge tuttora attività di professionista nel settore dell’industria dell’ospitalità e del turismo, in qualità di dirigente e coach aziendale, in particolare nell’area marketing dei servizi dell’industria alberghiera. Per quanto il suo lavoro abbia un margine di spazio creativo, ha deciso di scrivere per condividere immagini, pensieri, fantasie e storie passate al setaccio delle sue esperienze vissute in giro per il mondo.

HOME

Su questo sito si può consultare e leggere l’anteprima della narrativa che viene proposta all’editoria. Ci si può iscrivere per ricevere gli aggiornamenti e si può esprimere un parere. Questa partecipazione la considero il miglior sondaggio qualitativo che si possa ottenere per la valutazione del proprio lavoro. Grazie a tutti coloro che mi aiuteranno.